Peso 118 kG, h 187 cm, pressione media 120/80 (con ausilio miocardis plus) pratico nuoto a livello semiagonistico, due mesi fa visita per attività agonistica con ECG sottosforzo tutto regolare.Il 01/01/2007 di sera il cuore ha cominciato a battere 210 pulsazioni, al Pronto Soccorso mi hanno diagnosticato tachicardia sopraventricolare ed il dottore... Leggi di più del P.S. mi ha rassicurato essere nulla di preoccupante (soprattutto perche' era il primo caso) e dopo un'ora mi hanno dimesso.Dopo alcuni giorni vado in visita per ECG e controllo ed il cardiologo (Dottore differente dal P.S.) prima dell'elettrocardiogramma mi informa della possibilità dello studio elettrofisiologico e dell'ablazione.La crisi tachicardica che ho avuto e' stata la prima, mai altri problemi precedenti, il medico curante mi ha intanto prescritto ECOCOLORDOPPLER e HOLTER, mi domando se e' il caso di passare subito all'esame elettrofisiologico e ablazione, o puo' bastare allentare un po' lo stress con vari accorgimenti ed una ridimensionata e salutare alimentazione (consideri che eravamo nel pieno periodo feste natalizie) per evitare il ripetersi di crisi tachicardiche.Grazie anticipatamente per la risposta,