Salve. Sono un uomo di 41 anni e da un paio di mese ho questo problema. Dopo delle cure di antibiotici per un brutto mal di gola ho iniziato a sentire un dolore che parte dall'interno dell'ascella e che si propaga sulla spalla, sul petto, sulla schiena. Dopo un po' il dolore e' iniziato a manifestarsi anche sull'ascella destra. Il dolore sembra provenire come dai nervi all'interno dell'ascella e colpisce i muscoli intorno come se fosse un forte affaticamento. Dopo diversi esami del sangue e due lastre dove non e' risultato nulla il medico mi ha dato del diclofenac in compresse da 50 mg e per un po' il dolore sembrava passare. Il dolore e' poi tornato dopo la sospensione della cura. Sono tornato dal medico che mi ha dato altri antibiotici per la gola e del vimovo da 500 mg.Oltre a questi sintomi nel frattempo avverto una certa debolezza e la sensazione a volte di avere febbre con brividi di freddo e qualche sudorazione notturna. Il medico mi ha anche prescritto altre analisi del sangue ad ampio spettro cui sto aspettando i risultati, in quanto le prime due volte le ho fatte per conto del medico in Italia (vivo in Irlanda) e un'altra volta all'ospedale.Nel frattempo non ho notato alcun miglioramento. Dopo alcune ricerche ho pero' realizzato di aver omesso un particolare che pero' puo' essere importante. Prima di manifestarsi il dolore all'ascella ho avuto uno sfogo cutaneo esattamente nel punto in cui sembra partire il dolore. L'ho ignorato perche' assomigliava in tutto per tutto ad un brufolo, anche se abbastanza dolorante (lo stesso tipo di dolore ma meno intenso all'inizio), ma ho ritenuto fosse normale visto il punto in cui era localizzato. Il "dolore" e l'irritazione e' rimasta da allora nello stesso punto, seguito di tanto in tanto anche da prurito e dal manifestarsi dello stesso tipo di brufolo un altro paio di volte da quando tutto e' iniziato. Ora il brufolo e' di nuovo scomparso ma rimane una forte sensibilita' al tatto, come se mi stessero tirando i peli delle ascelle, del prurito che appare e scompare e il dolore che poi sembra partire dai nervi appena sottostanti. E' possibile che sia un fuoco di Sant'Antonio? Cosa mi consiglia? Grazie per ogni eventuale consiglio.