In seguito a una crisi convulsiva,mia madre di 72 anni è stata portata al pronto soccorso dove ha fatto la Tac che ha evidenziato un voluminoso meningioma.Dopo essere stata ricoverata per una settimana ,per un eventuale intervento chirurgico,il primario ci ha sconsigliato l'intervento perchè il meningioma è situato vicino a importanti nervie vasi... Leggi di più sanguigni e quindi la sua rimozione è altamente rischiosa.Ora mia madre è a casa e prende un farmaco per le crisi epilettiche e uno per l'edema.Non sta male fisicamente,svolge tutte le attività quotidiane come ha sempre fatto.Vorrei sapere se è meglio consultare un altro medico per sentire un altro parere e se è possibile un'alternativa all'intervento.Riporto quanto scritto sul foglio di dimissioni:T.C. encefalo completato con m.d.c. che evidenziava una voluminosa neoformazione adesaalla grande ala dello sfenoide e piramide dell'osso temporale estrinsecandosi in fossa cranica media coinvolgente il chiasma,il seno cavernoso e strutture vascolari esteso inoltre verso il forame occipitale determinando compressione sul tronco.Grazie.