17-02-2006

Premetto che da un controllo cardiologico, dopo

Premetto che da un controllo cardiologico, dopo aver accusato degli episodi di tachicardia, è stato rilevato che ho un leggero Prolasso della mitrale. Nulla di grave è emerso da ecg da sforzo ed holter, che ha solo confermato gli episodi di tachicardia, per frenare i quali, da circa tre mesi, assumo inderal 40, 1/2 compressa 3 volte al gg. Il problema per cui scrivo è questo: Avverto, da qualche mese, un senso di fastidio sotto l'ultima costola sinistra, non si tratta di dolore osseo, e capita quando assumo certe posizioni, da seduto, che effettuando dei respiri profondi si senta come uno scricchiolio in quella zona. Mi capiata anche di avvertire, sporadicamente, un lieve senso di nausea ed una leggera sensazione di stordimento, come Vertigini, ma appena accennate. Analisi del Sangue, effetuate regolarmente ogni 6 mesi, non hanno rilevato nulla di anomalo. I sintomi indicati possono essere riferiti al difetto alla mitrale, all'assunzione dell'inderal o ad altro?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
A volte nei portatori di prolasso della mitrale sono presenti dolori toracici, tuttavia è opportuno che Lei si sottoponga ad una visita medica e ad un eventuale controllo radiografico per stabilirne con precisione l’origine. L’Inderal non dovrebbe avere nessuna relazione con i sintomi riferiti.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!