Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

23-03-2017

Prendere la pillola d'emergenza

Salve dottore, sono una ragazza di 19 anni. Il 16 febbraio ho avuto un'interruzione volontaria di gravidanza; dopo all'incirca 31 giorni precisamente il 19 marzo abbiamo avuto un rapporto, ahimè non protetto. Nel momento in cui lui stava per eiaculare si è tolto per poterlo fare al di fuori ma dopo che gli è uscita una goccia di un liquido freddo e per nulla viscido si è bloccato non riuscendo a eiaculare. Dopodiché abbiamo ripreso il rapporto e praticandogli del sesso orale ha eiaculato.
Io sono in attesa del primo ciclo. Sono presa dal terrore dopo il precedente avvenimento. Posso prendere la pillola d'emergenza o non sono per nulla a rischio? Cosa mi consiglia di fare? Dopo quanto tempo dall'intervento mi verrà il ciclo? Le chiedo per favore di aiutarmi. Grazie.

Risposta

Gentile ragazza, la modalità del coito interrotto con cui si è svolto il rapporto, purtroppo, è sempre a rischio.Per tale motivo, se possibile, sarebbe indicata la contraccezione di emergenza. Il primo ciclo successivo ad una interruzione di gravidanza inizia generalmente dopo quaranta giorni circa dall'intervento. Cordiali saluti Piergiorgio Biondani

TAG: Ginecologia e ostetricia | Gravidanza | Organi Sessuali | Salute femminile | Sessualità
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!