Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

05-12-2012

Presenza di pochi carboidrati nella dieta

Buongiorno,ho 33 anni, sono alta 1.63 e peso 52 Kg. Faccio sport 3 volte a settimana e non soffro di particolari patologie.Soffrendo da molti anni di cellulite, la scorsa settimana ho iniziato un ciclo di trattamenti (onda d'urto+ presso terapia) presso un centro di medicina estetica, dove mi hanno proposto di accompagnare le sedute con un una dieta ad hoc, che sarebbe stata fornita da un dietologo. Il dietologo in questione (che poi ho scoperto essere un dietista) dopo avermi fatto delle domande di rito e aver preso le mie misure, mi ha consegnato un foglio prestampato e ritoccando qualche dato qua e là ha creato una dieta, che mi sembra, da profana quale sono, troppo ferrea per un normopeso.Colazione: una bevanda calda (tisana, latte, the, caffé, spremuta) con aspartame o yogurt con crusca+ 3 biscotti integrali o 2 fette biscottate integrali con mieleSpuntino: yogurt magro o 1 fruttoPranzo: verdure a volontà sia lesse, che crude o alla piastra per tutta la settimana da abbinare a: carne bianca o pesce 4 volte a settimana; cereali (farro, avena, miglio) 1 volta e pasta integrale o patate lesse 2 volte (non consecutive) .Mai pane; olio 10g a crudoMerenda: yogurt o 1 fruttoCena: sempre verdura a volontà o minestrone per tutta la settimana, 3 volte abbinata a carne bianca/prosciutto crudo/uova/formaggi magri, 2 volte (non consecutive) ai legumi e 2 (non consecutive) al pesce cotto senza olio. Mai paneOlio d'oliva 10g a crudoPizza alle verdure permessa 1 volta al mese.Bevande: 2lt di acqua al giorno. Tisane, vino 1 bicchiere a settimana.Da seguire fino al controllo, previsto per i primi di febbraio. Niente consigli su come comportarsi durante le feste.Premesso che sono anche intollerante ai latticini, la dieta in questione mi permette di mangiare davvero poche cose. Inoltre, da quando l'ho iniziata mi sento estremamente debole e durante la mattinata in ufficio mi vengono dei mal di testa molto forti. Ho avuto l'impressione che il dietista stesse recitando un canovaccio applicato ad altri 1000 pazienti e non stesse assolutamente valutando il mio caso specifico: mi ha consegnato un vademecum su come controllare gli stimoli della fame, ha completamente ignorato che nelle ultime analisi delle urine fossero presenti gli ossalati di calcio e continuava a ribadire di fare uno spuntino con yogurt magro, quando gli avevo appena detto che ero intollerante ai latticini...Insomma mi è sembrato tutto tranne una visita seria, inoltre la dieta che mi ha dato, poco si dissocia da quelle fornite a soggetti sovrappeso, che ho avuto occasione di vedere.Chiedo un consiglio perché non mi fido molto di quello che mi è stato proposto e ho paura di dimagrire troppo (sono già scesa di 1,5 Kg in una settimana). Grazie,Marta
Risposta di:
Dr. Francesco Melis
Specialista in Nutrizione e Scienze dell'alimentazione
Risposta

Gentilissima Marta,

sicuramente è comprensibile il tuo stato d'animo. Non so ora da quanto tempo tu stia seguendo questa dieta, e quindi le varie problemtaiche. Di certo ti posso dire che si tratta di una dieta che non preferisce i carboidrati, e la considererei più una dieta chetogena che altro, visto che i carboidrati compaiono pochissime volte a settimana e di conseguenza il tuo forte mal di testa potrebbe essere provocato (sopratutto nei primi tre gg) dalla mancazna dei carboidrati e conseguente porduzione di corpi chetogeni (sostanze che si formano dalla combustione dei grassi, quando mancano gli ziccheri).

Per certo di consiglio di rivolgerti ad un Nutrizionista e fare nel caso una terapia alimentare seria, ma sopratutto altamente personalizzata.

Per qualsiasi chiarimento, tresto a disposizione

Cordilità

Dr. Melis

TAG: Scienza dell'alimentazione
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!