Salve! Sono una ragazza di 21 anni, normopeso. Ho sempre eseguito attività fisica nella mia vita (ginnastica artistica, pallavolo, nuoto) e mi sono fermata due anni fa, ma continuo a svolgere esercizi a casa.Dall’età di 16 anni avverto sporadicamente extrasistoli e nonostante le rassicurazioni date dal mio medico attraverso elettrocardiogramma e Holter 24h non sono del tutto tranquilla. L’ultimo elettrocardiogramma l’ho fatto a febbraio a seguito di un’influenza, accompagnato da esami della tiroide e RX torace tutto nella norma. Dai 16 anni, come ha dimostrato una visita svolta sempre a marzo, ho cominciato a respirare unicamente con le “costole”, dunque il mio diaframma non funziona come dovrebbe (“hai un mattone al suo posto” furono le parole della specialista) e sto cercando di “reimparare” a respirare attraverso alcuni esercizi. Ho cambiato di punto in bianco la mia dieta all’inizio di marzo, sostituendo le “giovanili schifezze” con frutta, verdura e succhi di frutta (in questo caso credo di aver esagerato in quanto arrivavo anche a 3/4 bicchieri al giorno di succhi di uva, arance appena spremute, melograno e mirtilli). A partire da marzo ho anche cominciato a fare allenamento con più impegno (ogni giorno per 30/40 minuti di ballo, flessioni alla parete e squat(?). Tuttavia a partire da metà marzo dopo aver salito quattro rampe di scale con la mia solita fretta, mentre recuperavo ho avvertito un’extra. Da quel momento ho avvertito altri sintomi tra cui fastidi e dolori allo sterno, pettorali e costole ma il mio dottore mi ha rassicurato classificando questi dolori (via telefono, causa coronavirus) come intercostali e dovuti all’allenamento fino a quel giorno sostenuto. Dopo due settimane questi sintomi si sono affievoliti ma mentre questi sparivano cominciavo ad avvertire dolore alla bocca dello stomaco il quale si è protratto per tre settimane circa (accompagnato da aereofagia e meteorismo). Questo mi ha causato (credo) altre extrasistoli nell’arco di questo periodo. Adesso siamo a Maggio e oggi i dolori alla bocca dello stomaco sembrano essere scomparsi con le extra (le avverto raramente quando mi sdraio a letto la sera). Tuttavia continuo ad avvertire i fastidi condivisi con il mio medico: dolori ai pettorali (parte interna seno soprattutto destro), fastidi alla giuntura tra seno e sterno e alle costole sotto al seno, talvolta come punture di spillo allo sterno e alle costole sotto al seno. Tutto ciò prevalentemente nella parte destra. In più avverto spasmi sporadici agli arti soprattutto braccio sinistro. Ultimamente a causa del periodo di stress, (Università e quarantena) mi sono misurata i battuti e le scorse settimane registravo a riposo 65/70 ma da tre giorni invece 56/65 e da sdraiata la sera anche 51.La pressione invece la scorsa settimana arrivava a 65/110 e 61/102 il giorno dopo (avevo il ciclo e sono portatrice sana di Talassemia quindi leggermente anemica non so se sia rilevante). Ho deciso di misurare la pressione in quanto ho cominciato ad avvertire delle vertigini, non so se dovute alle ore passate davanti ad uno schermo o all’ansia (arrivo anche a 9 ore al giorno davanti al computer per l’uni più il telefono).Come ho detto il dolore alla bocca dello stomaco è passato ma da quel momento (due settimane circa) avverto uno strano sintomo. Nel momento in cui mi muovo ed il movimento implica una pressione da parte del diaframma o dei muscoli diaframmatici (mi alzo, mi siedo, parlo con voce più alta e a volte anche mentre sto in piedi) parte una storta di pressione che dallo stomaco sale fino alla gola e talvolta mi permette di avvertire il battito (che rimane però inalterato)Il mio medico non mi ha dato risposte per questi sintomi ritenendoli più che altro causa di una buona dose di ansia (e si...come avrete notato sono una persona parecchio ansiosa!).Volevo sapere quindi se c’è da preoccuparsi e se devo fare qualche accertamento specifico.L e immediato. Ma soprattutto se posso stare tranquilla per queste extrasistoli (aggiungo che statisticamente le avverto quando mi sdraio la sera a letto e raramente quando salgo le scale velocemente talvolta trattenendo il respiro - questo per “velocizzarmi” credo...lo faccio in maniera automatica).Scusate la lunghezza del messaggio ma come ho detto sono parecchio ansiosa!Grazie mille e buon lavoro!