Buongiorno, sono una giovane donna di 36 anni, in cura con eutirox 75, e con primolut per endometriosi, vi scrivo perché è da qualche mese che a seguito di stress ed ansia sul lavoro (sono un soggetto ipocondriaco) avverto extrasistole durante la giornata. A tal fine, ho eseguito dapprima test da sforzo che è andato bene ed elettrocardiogramma tutto nella norma. L'ecocardiogramma (fatto per la prima volta) ha invece rilevato: "ventricolo sinistro di normali dimensioni e pattern geometrico; indici di funzionalità sistolici, sia ad espressione radiale che longitudinale, e diastolici nella norma. Sbandieramento del setto interatriale in apparente assenza di shunt. prolasso mitralico non emodinamicamente significativo. Lieve ectasia del tratto visionabile dell'aorta ascendente con valvola apparentemente bicuspide perfettamente continente".Il cardiologo mi prescritto controllo tra 1/2 anni e mi ha detto che posso continuare a fare sport (palestra) tranquillamente ed assumere eutirox. Nonostante ciò io sono molto preoccupata di questo quadro clinico soprattutto per il difetto della bicuspide: ho letto che tale malformazione congenita è destinata a degenerare negli anni in molto molto grave e che porta inevitabilmente ad un intervento chirurgico di cambio della valvola e/o aorta entro breve termine (30-40). Se fossi cosi quanto si potrebbe vivere con una protesi del genere? Insomma da quando ho avuto tale esito mi sento una condannata a morte e onestamente ho paura anche di fare sport. Vi ringrazio per il Vostro consulto Cordiali saluti