02-01-2018

Può donare il sangue un soggetto asmatico?

Carissimi,

sono un donatore Avis da 26 anni,da circa 10 anni sono affetto da asma bronchiale cronica,faccio uso regolare di aliflus e Singulair ,sto bene,sono uno sportivo e ho sempre donato .

Da poco mi sono trasferito a Milano e quando vado a fare l'esame di idoneità per cambio di sede Avis,il dottore venendo a conoscenza della mia patologia non mi concede l'idoneità a poter donare.la mia domanda è come mai ho donato per 8 anni da soggetto asmatico in una sede avis e in altra sede avis non mi viene concesso?

Quale sede ha ragione?

Grazie

Risposta di:
Dr. Giorgio De Bernardi
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Fisiopatologia e fisiokinesiterapia respiratoria
Risposta

Il quesito dovrebbe essere rivolto all'AVIS, in considerazione del differente atteggiamento nei Suoi confronti; comunque vorrei abbozzare una interpretazione.

L'asma bronchiale cronica comporta l'uso quotidiano di farmaci che, anche se usati topicamente (gli spray), possono entrare in circolo, nel sangue che, se viene donato, ad una persona che ne necessita, potrebbe veicolare al paziente tali farmaci che potrebbero entrare in conflitto con la patologia - grave - di questi.

Un'altra spiegazione è che il donatore affetto da asma cronica può avere in circolo sostanze (ad esempio IgE specifiche, ovvero interleukine) che possono essere trasferite al paziente, inducendo in questi temporanea allergia, cosa non auspicabile in soggetti che sono in pericolo di vita.

Cordiali saluti.

TAG: Igiene e medicina preventiva | Malattie dell'apparato respiratorio | Polmoni e bronchi
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!