02-08-2016

Reazione cutanea a linfoadenopatia ascellare

Buongiorno, 5/6 giorni fa è insorto un dolore localizzato in sede ascellare destra, che ho inizialmente attribuito ad un infiammazione muscolare e di conseguenza non trattato, né degnato di particolare considerazione. Due giorni dopo, quindi 3 giorni fa, è comparsa una reazione cutanea nell'emitorace destro in sede sovramammaria, non dolente ma dolorabile, non pruriginosa né urente. È costituita da piccole vescicole su cute eritematosa. Ho pensato ad un semplice sfogo da caldo/sudore, soprattutto data la mancata esposizione a luce solare in tale sede e l'assenza di sintomatologia non passando però né il dolore né lo sfogo, ho successivamente provveduto ad effettuare un'autopalpazione dell'ascella ed effettivamente il dolore ascellare sembra essere correlato alla presenza di un linfonodo appartenente al gruppo pettorale che si presenta ingrossato, mobile ma estremamente dolente al tatto; gli altri non sono stati valutati (non riesco a farlo da sola, irrigidisco sempre le strutture muscolari). son 3/4 giorni che avverto una sensazione di testa pesante, senza un'effettiva cefalea; assolutamente apiretica.
La mia domanda è semplicemente se sia sufficiente prendere blandi antinfiammatori o sia invece adeguato recarsi dal medico di base/richiedere visita dermatologica.
Buongiorno. Il quadro da Lei descritto è comune a diverse situazioni dermatologiche apparentemente simili tra loro (es. herpes zoster, eczema, etc) e per giungere a una diagnosi precisa e a una terapia mirata, occorre effettuare una visita medica o presso il Suo medico di famiglia o presso il Suo dermatologo. Purtroppo a distanza è sempre difficile poter fornire pareri attendibili, senza avere il paziente di fronte e osservare i distretti cutanei interessati, con i comuni strumenti ambulatoriali. Cordiali saluti.