15-05-2018

Reflusso gastroesofageo e ernia iatale

Da circa 6 mesi soffro di stati ansiosi che mi rovinano la giornata in quanto quando si presentano palpitazioni, tremori, oppressione al petto e riflesso allo sterno mi spavento pensando sia collegato al cuore. Da 10 giorni sto facendo una cura che mi ha prescritto il medico di base per reflusso gastroesofageo e ernia iatale con pantorex 40 la mattina a digiuno e Gaviscom. 3 volte al giorno.

Subito sbavano essere spariti o meglio alleggerito o sintomi di palpitazioni e tremori o oppressione al petto così il Gaviscom lo prendevo solo la sera. Da 3 giorni però Il bruciore allo stomaco, tremori e oppressione al petto con fitte al retrotreno e sensazioni di mancamenti, come se stessi per cadere.. son tornate e io son tornata in ansia. Ho fatto un mese fa un ecg in una visita sportiva per un corso di yoga che sto frequentamdo ed è risultato apposto...... La prego mi aiuti a tranquillizzarmi. Già a novembre dell'anno scorso sono stata in PS per attacco di panico e anche lì ecg e esami del sangue sono risultati ok

Risposta di:
Dr. MARIO GUSLANDI
Specialista in Gastroenterologia
Risposta

Verosimilmente soffre di reflusso gastro-esofageo e altrettanto verosimilmente la terapia che le é stata prescritta, benché apparentemente corretta, é eccessivamente blanda

TAG: Adulti | Apparato Digerente | Disturbi dell'umore | Disturbi gastrointestinali | Gastroenterologia | Giovani | Malattie dell'apparato cardiovascolare | Psicosomatica | Salute mentale | Terapie