Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Medici
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
L’ESPERTO RISPONDE

Ringraziandola per la risposta datami (gg/3f38055)

RINGRAZIANDOLA PER LA RISPOSTA DATAMI (GG/3F38055) MIO MARITO AL 5° MESE DI Terapia SI E' NEGATIVIZZATO IL VIRUS IL PROBLEMA ORA E' L'Emoglobina CHE E' 9.2 NON PUO' ESSERE TRATTATO CON ERITROPOIETINA IN QUANTO TALASSEMICO. COSA MI CONSIGLIA DI CONTINUARE ANCORA LA CURA PER ALTRI 6 MESI MAGARI SOLO CON ITERFERONE OPPURE INTERROMPERLA PASSATI I PRIMI 6 MESI? NON CI SONO ALTRI MEDICINALI CHE POSSONO FAR AUMENTARE L'EMOGLOBINA TENENDO CONTO CHE DA CIRCA 3 SETTIMANE HA DIMINUITO LA Ribavirina (3 PASTIGLIE AL DI). GRAZIE
Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com
Molto dipende dal genotipo del virus C che presenta suo marito. Infatti se si tratta di un genotipo “favorevole”, cioè del tipo 2 o 3, può anche interrompere del tutto la terapia dopo 6 mesi. Se invece non si tratta di un tale genotipo, le consigliamo di proseguire la terapia utilizzando solo l’interferone e contemporaneamente utilizzare terapia con acido folico+vitamina B per migliorare i valori di Hb.
Risposto il: 05 Luglio 2005
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali