21-11-2012

riscontro positivo

DomandaEgr.Professore,con questa biopsia cosa ne pensa.1,3)ADENOcarcinoma MODERATAMENTE DIFFERENZIATO ACINARE DELLA PROSTATA CON PERMEAZIONE NEOPLASTICA PERINEURALE(GLEASON 6°:3+3)La neoplasia interessa il 30% di un frustolo paramediano sinistro e focalmente il frustolo apice sinistro.2,4-6)Frustoli prostatici esenti da neoplasia.Professore l'entità del tumore è alta?secondo lei è meglio la robotica o la chirurgia a cielo aperto. Mi dicono che a livello funzionale la robotica è migliore ma quella a cielo aperto ha una migliore funzionalità oncologica in quanto si possono togliere i linfonodi e fare più pulizia.cosa devo fare non so chi ascoltare.
Risposta

Gentile Signore,

si tratta evidentemente di un tumore localizzato di basso grado (3+3). La superiorità dell'intervento robotico non è stata ancora scientificamente provata, dal punto di vista di "cura" oncologica i risultati sono sovrapponibili. Con la robotica, la degenza ospedaliera può essere più breve di un paio di giorni e si ipotizza una ripresa della continenza completa leggermente più rapida. Se il paziente ha meno di 60 anni la scelta della robotica è certamente più indicata. Per età superiori, a tutt'oggi, non vi sono chiare indicazioni di comportamento. Può valere di più quindi la comodità o la fiducia nell'operatore. I linfonodi possono essere rimossi anche con la robotica, ma se il PSA è basso, nel G6 non è assolutamente indispensabile rimuovere i linfonodi.

Saluti

TAG: Reni e vie urinarie | Urologia