04-07-2018

Ritardo, coito interrotto e ansia.

Buongiorno

ho 33 anni, ovaio policistico e cicli lunghi e irregolari (talvolta anche fino a 60 giorni) ma non dolorosi o troppo abbondanti. Il 14 giugno ho avuto un rapporto non protetto con il mio ragazzo, ha eiaculato fuori e molto dopo essere uscito e non essendosi masturbato durante il giorno ritengo bassa la probabilità che ci fosse dello sperma nel suo liquido pre-seminale. So molto bene che la possibilità che io sia incinta esiste, avendo cicli così irregolari però non posso nè parlare di "ritardo" nè capire quando avrei dovuto e se ho ovulato. In più da quel giorno soffro di attacchi di panico che di certo non aiutano l'arrivo delle mestruazioni. La mia di essere incinta è un'ansia abbastanza ingiustificata? Quando posso fare il primo test di gravidanza che sia attendibile? Le chiedo un opinione razionale e onesta. Grazie

Risposta di:
Dr. Vincenzo Massimo Prestia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Risposta

Aspetti qualche giorno e poi faccia un controllo ecografico Buona serata

TAG: Adulti | Apparato riproduttivo | Benessere psicofisico | Contraccezione | Esami | Ginecologia e ostetricia | Gravidanza | Radiodiagnostica | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!