Gentilissimi dottori, sono una ragazza di 29 anni e sono 2 mesi che la mia salute è in tilt. Tutto è iniziato accompagnando mia madre in ospedale per una rottura del dito, dove io, stranamente, sono svenuta alle urla di mia madre. Dico stranamente, perchè sono sempre stata molto coraggiosa, niente mi ha mai impressionato, e ne ho viste tante... Cmq da allora camminando per strada ho delle vertigini, e il battito cardiaco aumenta notevolmente, e ho l'esigenza di andare in bagno con conseguente diarrea, nausea,pallore ed ho paura di svenire di nuovo. Ho fatto tutti gli esami, compreso un Holter cardiaco e radiografia alla cervicale, ma tutto nella norma. Premetto che fra 2 mesi mi sposo.Questa situazione ormai non la sopporto più, poichè mi da fastidio e mi mette a disagio con gli altri.(sono sempre stata socevole e felice di stare con gli altri).Potrebbe essere stress. Come curalo?E' vero che è un periodo particolare della mia vita, visti i preparativi del matrimonio, ma il il mio medico mi ha voluto prescrivere CIPRALEX, ma io ho il terrore di assumere questi farmaci. Cosa mi consiglia di fare??? ho preso per una settimana Lexotan ma non ho notato nulla di particolre.Sono una ragazza dinamica, di quelle che non stanno mai ferme, e mi sento male a trovarmi in questa situazione, visto che si nota sul mio volto il malessere che mi ritrovo.RingrazianLa per la sua cortese risposta e fiduciosa in un Suo aiuto Giulia