16-10-2003

Salve a tutti, vorrei un'informazione riguardante

Salve a tutti, vorrei un'informazione riguardante la Sindrome di Budd-Chiari. Ho un'amica affetta da questo male e vorrei sapere il grado di mortalità o se ci sono delle cure specifiche. Le notizie che sono riuscito a trovare su internet non sono molto rassicuranti. Grazie mille.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
La prognosi della sindrome di Budd-Chiari è altamente variabile e dipende dal grado di ostruzione del flusso venoso epatico e dalla velocità con la quale esso si sviluppa. Nelle forme più acute può svilupparsi insufficienza epatica grave di grado severo che può richiedere il trapianto di fegato; nelle forme più croniche la severità dello scompenso epatico è variabile e la prognosi globale a 3 anni è approssimativamente del 50%. Da quanto detto il trattamento varia in funzione della gravità sottostante disfunzione epatica. Pertanto si può considerare un ampio spettro di strategie terapeutiche che vanno dal trapianto di fegato alla terapia diuretica per l’ascite o interventi chirurgici di decomprsessione quali gli shunt porta-cava. In ogni caso, è necessario che venga controllato strettamente da un centro epatologico.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!