Salve, circa due mesi fa mia figlia, 15 anni, ha cominciato ad avere degli "attacchi" in cui le mancava il respiro, si irrigidivano gli arti, poi aveva forte tremore e a volte, dopo tutto ciò, perdeva i sensi (anche se lei dice che non riusciva ad interagire, ma era cosciente di tutto quello che le accadeva intorno). In seguito a questi episodi... Leggi di più ripetuti abbiamo fatto degli esami del sangue da cui è risultato tutto ok tranne i trigliceridi il cui valore era 46 , l'acido folico a 3,0 e alcuni esami riguardanti la tiroide che le riporto di seguito:antiperossidasi: 181,30antitireoglobulina: 181,10tireoglobulina: 1,0per completezza le riporto gli altri esami riguardanti la tiroide che risultano però nella norma:triiodotironina libera (ft3): 3,61tiroxina libera (ft4): 1,26ormone tireotropo (h-tsh): 3,91in seguito a questi esami abbiamo effettuato un'eco alla tiroide di cui le copio il referto: ieri abbiamo fatto una visita endocrinologica e l'endocrinologo ha diagnosticato a mia figlia una tiroidite di hashimoto prescrivendole l'eutirox da 25io mi chiedo perchè prescriverle questo ormone se i suoi ormoni ancora sono nella norma? che cosa comporta prendere l'eutirox a vita, c'è qualche possibilità che in seguito si possa sospendere e che tutto torni alla normalità? questi attacchi di cui mia figlia ha sofferto possono essere riconducibili alla sua tiroide?mi scuso per la lunghezza del post