Salve, come l'utente 2703 soffro di Fibrillazione atriale. Il mio credo sia un caso un po' diverso, trattandosi di crisi parosissistiche con frequenza molto alta. Ad oggi, ho avuto 8 crisi di FA, tutte molto violente. Le ultime 5 si sono risolte solo attraverso la cardioversione elettrica. Ad Aprile dell'anno scorso ho subito l'intervento di... Leggi di più ablazione transcatetere presso il San Raffaele di Milano, da parte del Dr. Pappone, il quale, alla seguente visita di controllo, mi ha annunciato una completa guarigione. A dicembre ho sospeso la terapia farmacologica (prendevo Almarytm e in precedenza Almarytm e Cordarone). La settimana scorsa però (9-10 Aprile) ho avuto ancora una crisi di FA, dopo una pausa di un anno dall'operazione. Dal San Raffaele mi hanno confermato che non devo ancora rifare l'ablazione, ma parlare con i medici di là è impossibile. Per questo mi domando se la crisi possa rientrare in una qualche sintomatologia o casistica comune o se si tratti di un caso isolato o se mi devo aspettare altre crisi. C'è da notare che nei numerosi esami fatti negli ultimi anni, ivi inclusi quelli fatti presso il San Raffaele (holter, ecocardiogrammi, ecg sotto sforzoe ecc.) non è stato mai rivelato nulla di anormale. Anzi, il cuore appare perfettamente sano. L'unica cosa da notare è che soffro di una fastidiosa gastrite (di origine nervosa a quanto pare) che, soprattutto ai cambi di stagione (inverno-primavera specialmente), mi dà qualche problema di Digestione, acidità, gonfiore di Stomaco. Inoltre, da un po' di tempo, accuso diverse extrasistoli atriali, che normalmente riesco a controllare, almeno in parte, utilizzando piccole ddosi di ansiolitici (prazene normalmente). VI ringrazione per l'aiuto, Alessandro