14-04-2008

Salve e grazie di aver considerato il mio caso. ho

Salve e grazie di aver considerato il mio caso. Ho 38 anni, maschio, anamnesi tranquilla, non soffro di ipertensione, non fumo e non faccio abuso di alcool, svolgo una moderata attivita' fisica. Da qualche tempo mi capitano episodi di tachicardia, specie al risveglio, che fino ad ora si risolvono spontaneamente nell'arco di un'ora. Ultimamente pero' ho avvertito anche una sensazione simile ad una extrasistole prolungata, tipo fame d'aria e la sensazione che il cuore si fermasse lentamente. A distanza di qualhe giorno avverto ancora palpitazioni al torace, non so' se si dice cardiopalmo e un lieve bruciore all'emitorace sx; ho fatto un tracciato ma e' r/s 80 b/m p/a 110/65: e' il caso di approfondire o sono solo fissato? geazie
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Se durante l’esecuzione del tracciato i sintomi erano presenti non approfondisca più e stia tranquillo; viceversa le consiglio di eseguire un ECG holter delle 24 ore per verificare la presenza o meno di aritmie cardiache.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare