21-02-2006

Salve, ho 21 anni e sono uno studente (di

Salve, ho 21 anni e sono uno studente (di ingegneria se vi puo' interessare!). A fine giugno dell'anno scorso, in cocomitanza con il periodo di esami (6 per la precisione!) mi sono trovato ad accusare un forte Stress che mi ha portato ad avere, da quello che ho capito, delle extrasistoli; in quel periodo, circa un mese, ne accusavo una ogni volta che mi alzavo o sedevo da una sedia. Conseguentemente a questo sono entrato in panico totale. Premetto che ho sempre fatto sport (non a livello agonistico, ma diciamo abbastanza sostenuto!), ed anche in quel periodo non ne feci ammeno. Preoccupato di questi sintomi mi sono recato dal medico di famiglia, il quale mi ha fatto un ECG, senza riscontrare nulla (in realtà durante l'ECG non avevo accusato nessun sintomo!). Tranquillizzato di questo ho continuato normalmente la mia vita compresi gli esami. Ma i sintomi erano presenti ogni giorno. E devo dire che non è stato un bel vivere. Finiti gli esami mi auguravo che le cose potessero andare meglio, e in realtà ebbi un piccolo miglioramento, non le avvertivo più così spesso come prima, ma diciamo 6/7 volte al giorno. Dimenticavo: in questo periodo spesso e volentieri respiravo con la bocca, è come se avessi bisogno di più aria (ho fatto anche una Spirometria, ma nulla!!). Oggi le cose vanno meglio, ma non appena sono in una condizione di stress queste tornano inevitabilmente e mi danno fastidio. Ad esempio oggi prima dell'esame ho incominciato ad accusare delle extrasistoli (diciamo 5). Volevo chiedervi come mai mi vengono nei periodi di stress, mentre fino a prima di giugno non ne ho mai accusate!?Non sopporto più lo stress? Come faccio a fare in modo di non averne più? Mi scuso di essermi dilungato troppo, ma volevo fare un quadro un po' preciso della mia situazione.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Ha fatto un ECG da sforzo e un Ecocardiogramma? Potrebbero essere utili per fugare dubbi.