23-05-2008

Salve ho 26 anni e a mio padreha 79 anni e fino al

SAlve ho 26 anni e a mio padreha 79 anni e fino al febbraio 2008 è sempre stato benenon ha mai sofferto di nulla, ma dalla data suddetta gli hanno diagnosticato uno scompenso cardiaco ovvero cuore polmonare cronico, per farla breve mio padre ha lavorato 21 anni a contatto con l'amianto. I dottori mi hanno detto che avrebbe bisogno di un trapianto ma alla sua età per svariati motivi non lo fanno.... la scorsa settimana ha avuto un infarto e per fortuna l'ambulanza è arrivata in tempo....stamani hanno messo un pacemaker monocamerale anche se in programma c'era il bicamerale ma per altri problemi tecnici non hanno potuto farlo.... Quello che vi chiedo è 1) spiegazioni su cosa mi devo aspettare nei prossimi mesi e se di mesi posso parlare... 2) se tutto ciò può esser stato dipeso dalle polveri d'amianto che da tac toracica risulta avere nei polmoni.... con questo vi ringrazio e vi prego di essere quanto più sinceri possile....grazie
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Carissimo, ti stai trovando in una situazione familiare critica. Sinceramente non so predire il futuro, cosa può avvenire a tuo padre. Un cuore polmonare cronico, un infarto, un pmk.. certamente la situazione è critica . Non ho comunque dati clinici sufficienti per chiarire le tue preoccupazioni. Ti consiglio di parlarne liberamente con i colleghi che lo seguono a cui spieghereai le tue preoccupazioni e , conoscendo le condizioni cliniche, potranno certamente aiutarti e dari qualche conforto. Ciao
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare