Salve. Ho 32 anni. Arrivo subito al dunque. Tachicardia... a sdraiato o seduto mentre guardo la tv ho verificato che la mia FC parte da un minimo di 50/54 ad un massimo di circa 80 bpm. Mentre dormo arriva anche a 48bpm.Ora, appena mi alzo e faccio qualche passo arrivo molto in fretta a 120 bpm che perdurano se continuo a stare in piedi da un... Leggi di più minimo di circa 94/100 costanti soltanto stando in piedi.. Ormai è la norma. Se provo a svolgere un'attività fisica lieve,molto lieve, come può essere una passeggiata a passo lento, dopo circa 15/20 min. il mio battito aumenta fino a 160. l'ultima passeggiata che ho fatto,ha portato a 150/160 per una quarantina di minuti fino ad un massimo di 190bpm per un periodo di circa 10 minuti. In pratica sono rimasto quasi un'ora in tachicardia -sinusale-. Premetto che fino a qualche mese fa,cioè prima di questa situazione, correvo tra i 5 e i 7 km 3/4 volte la settimana e il mio battito era minore rispetto alle attuali passeggiate. Una sera però dopo una corsa al fredo di circa 6km ho avvertito un malore. Un dolore al petto che si estendeva alla laringe e un senso di soffocamento tipico dell'Asma che mi sono durati rispettivamente: l'uno tutta la notte,mentre la dispena due mesi con tosse secca stizzosa.Ho fatto dopler holter ECG analisi del Sangue tutto negativo anche lo sforzo con il quale arrivo a 180bpm a 150Watt emergono solo gli scatti dalla posizione di riposo con frequenza normale alla posizione eretta troppo accelerati, ma continuo a non poter effettuare neppure una passeggiata senza il rischio di una tachicardia molto forte. Diagnosi Tachicardia Sinusale. Anche perchè i picchi da 190 e più non sono mai stati registrati da un ecg o altro ma solo dal mio cardiofrequenzimetro. e ogni volta che sono andato al pronto soccorso era ormai passato talmente tanto tempo dallo scatebìnarsi del picco che il massimo registrato è stato soltanto 144 circa. Sempre -sinusale- Domanda: è proprio così normale? Grazie mille per la disponibilità! Buon Lavoro.