Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

16-06-2003

Salve, ho spesso fatto questa domanda a diversi

Salve, ho spesso fatto questa domanda a diversi medici, laureandi o farmacisti di mia conoscenza, ricevendo, però, sempre pareri molto discordanti. Faccio uso, ormai da quasi 9 mesi, della pillola anticoncezionale Arianna. Ho sentito che bisognerebbe sospenderla per un certo periodo di tempo, per ristabilire l'equilibrio dell'asse ipotalamo-ipofisario. Il problema è che alcuni mi hanno detto che, in genere, andrebbe sospesa dopo circa un anno dalla prima assunzione, altri sostengono che, essendo a basso dosaggio, può essere sospesa anche dopo due anni, due anni e mezzo. Può forse aiutarvi nella risposta sapere che ho una certa Familiarità (nonna, bisnonna paterna...) verso il Cancro al seno, e che ho iniziato ad usare la pillola anche per una leggera anemia da mestruo abbondante che mi rendeva debole... in poche parole sarei contenta di non doverla sospendere... vi sarei grata se mi rispondeste... grazie mille.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La pillola anticoncezionale non va assolutamente sospesa per “far riposare l’organismo”, anzi è proprio l’alternanza di sospensione e assunzione che può creare problemi. L’importante è essere seguiti da un ginecologo (o una struttura consultoriale) ed eseguire regolarmente gli esami di controllo.
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!