salve la ringrazio anticipatamente se mi risponde nel 1985 vengo ricoverato per una crisi di tachicardia parosistica P.A 160.95 il medico mi fa L|elettrocardiogramma dice che non c"è niente al cuore è solo una tachicardia 150 b.m ,poi mi fa praticare isoptin una flebo 250cc dopo qualche ora arriva il cardiologo mi fa sospendere isoptin e mi tratta... Leggi di più sempre in flebo il cordarone dopo un paio d"ore da solo tachicardia vado in fibrillazione atriale che va via il giorno dopo.Vengo dimesso dopo alcuni giorni con ritmo ripristinato sinusale e in terapia sotalex per 3.voglio premettere che a quei tempi facevo anche uso di alcolici fumo,caffè e anhe qualche spinello,tutto sospeso da oltre 20 anni.la mia domanda è questa siccome ho avuto altre 4 recidivedi F:A:P l"ultima nel 1994 cardiovertita in ritmo sinusale con rytmonorm ,faccio tutti gli esami ogni 2 anni ecocardiografia,holter 24 ore tiroide ecc tutti negativi,tranne il c.p.k che va dai 600 a 1200,vado fino in fondo e nel 1990 pratico una biopsia muscolare risultato una forma distrofica benigna,ringraziando Dio finora faccio tutto quello che facevo 20 anni fà cioè lavoro e cammino normalmente.voglio precisare che dal 1990 soffro di attacchi di panico in terapia con andidepressivi e siccome soggetto molto le exstrasistole che nel corso degli anni tutti gli holter che ho fatto hanno dimostrato massimo una centinaia di exstrasistole isolate l"ultimo 2007 le exstrasistole sono 15 isolate ma molte le tachicardie sinusale da 100 a a 135 b.m.siccome le ho già detto che soggetto molte le exstrasistole il mio cardiologo mi fa assumere per brevi periodi in quantità minima beta bloccanti.l"ultima ecocardiografia 2007 tutto normale tranne che non era mai risultato lieve insufficienza tricuspidale il mio cardiologo ha detto che è tutto normale .Vorrei sapere se questo c.p.k alterato ho questa insufficienza tricuspidale mi provoca queste crisi di fibrillazione atriali