Salve, le scrivo perchè mi trovo in una situazione che non è più sopportabile!! Ho iniziato con dolori e bruciori nell'urinare e nel dicembre 2012 mi hanno operato di prostata o meglio me l'hanno ripulita lasciandomi il guscio, dopo l'intervento sembravo rinato, non avevo più problemi nell'urinare non sentivo più alcun minimo bruciore, ma da li a poco con l'autopsia del referto si è verificato un tumore all'interno della prostata, cosi a distanza di un mese dall'intervento ho dovuto effettuare un ciclo di 28 radioterapie per prevenzione nel caso che qualche cellula tumorale fosse rimasta attaccata ai bordi del guscio della prostata. nell'ultima settimana del ciclo di radioterapia ho iniziato ad avere effetti collaterali abbastanza forti come scosse e bruciori al pene, svuotamento incompleto della vescica, sangue rosso vivo nelle urine e incontinenza forte che però si verifica solo nelle ore diurne, mentre nelle notturne rimango asciutto completamente, e ho ancora erezioni normali. Sono quasi 3 anni che ho questi disturbi e ho provato di tutto. ORA LA MIA DOMANDA E' PERCHE' HO QUESTI EFFETTI?? SI POSSONO ANCORA RISOLVERE DOPO 3 ANNI O SONO PERMANENTI??? COME POSSO FARE SE SI POSSONO RISOLVERE??