Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

11-12-2013

Salve. mi chiamo antonio ed ho 30 anni. da circa

salve. mi chiamo antonio ed ho 30 anni. Da circa un mese,credo in seguito ad una settimana nella quale ho defecato in modo non regolare(diarrea,sforzo)e avuto una vita sessuale abbastanza intensa(anche masturbazione),ho cominciato ad avvertire senso di dolore di 2-3 min ai testicoli subito dopo aver defecato o aver giocato a calcetto, poi tutto tornava normale. da un giorno all altro questo fastidio anche se in maniera molto meno accentuata è diventato costante ogni giorno,aggiungendosi anche un senso dolore di bruciore calore sudorazione formicolio fra ano e scroto. Durante lo sforzo nella defacazione ho notato,qualche volta,anche fuoriuscita di liquido bianco dal pene.Premetto che non ho nessun tipo di problema riguardo erezione,eiaculazione e minzione! Siccome giocando a calcetto mi capita ogni tanto di avvertire delle fitte forti sotto fra gli inguini e i glutei ho pensato che tutti questi sintomi fossero collegati ad una pubalgia(già avuta e curata)ed ho iniziato ad assumere antifiammatori(voltadvance ibuprofene).. i miei fastidi sono diminuiti notevolmente..sembrano sparire gradualmente giorno dopo giorno.. tranne qualche leggerissimo bruciore durante il alcune ore della giornata o dopo una defaczione non regolare..la notte nessun fastidio.Ma a momenti ricompaiono in modo leggero. premetto anche che sono a riposo per quanto riguarda l attivita sessuale e sto curando la mia alimentazione,evitando cibi piccanti alcool e bevendo molto acqua.. e la mia defecazione è diventata regolare. Vorrei gentilmente delle delucidazioni su quello che mi è successo,se è possibile con un indicazione di cura,sperando di guarire completamente..onde evitare ricadute e possibili visite(dito nel sedere e farmaci invasivi)per nulla gradite. Aspetto risposta,gentilmente.. Distinti saluti.
Risposta

GENTILE SIGNORE,

ho preso visione della Sua e-mail e da quello che mi scrive riguardo la sintomatologia penso che possa trattarsi di un episodio di prostatite, cioe' una infiammazione della ghiandola prostatica. Pertanto Le consiglio di prendere visione del sito realizzato su questa patologia prostatite2002.it di eseguire una autodiagnosi e di rivolgersi ad un Urologo per una Visita specialistica.

Distinti saluti.

Dott.Famiano Meneschincheri

TAG: Andrologia | Organi Sessuali | Salute maschile | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!