23-05-2008

Salve sn ho 40 anni e all'età di 13 anni mi è

Salve sn ho 40 anni e all'età di 13 anni mi è stata diagnosticata una tachicardia parossistica. Ho però fatto le analisi della tiroide all'epoca e nn hanno capito granchè...evidentemente soffrivo già di ipertiroidismo allora.All'età di 23 anni purtroppo ho avuto un insulto ischemico che si è risolto per il meglio e feci anche le analisi della tiroide:ipertiroidismo cn tiroide tendente alla multinodularità.terapia eutirox 50-poi 100. ho fatto visita ad un endocri. per 5 o 6 anni dopo di che mi sn trascurata, nel senso che ho continuato a prendere eutirox 50 autonomamente sn scesa a 50 perchè ero troppo dimagrita..sbagliando sicuramente, ma andavo meglio ,ero ritornata con il mio peso e di tachicardia quasi niente una o due all'anno.Dall'anno scorso ho avuto un forte periodo di stress, le tachicardie sn ricominciate durano circa 3 ore e nn le sopporto, mi stancano cm se avessi corso...e senso di vuoto allo stomaco cm se stessi per svenire.ho fatto accertamenti al cuore tutto bn, ma mercoledi tachicardia 2 ore e mezzo circa e venerd' di nuovo. Sn andata in ospedale mi hanno fatto isoptin endov e mi è passata.Il cardiologo ha parlato di ablazione e di fare tutti gli esami della tiroide per controllare la sua funzionalità e mi ha detto nel caso in cui mi rivenga la tachic di prendere un acp di isoptin 80 , nel caso in cui nn passi dopo un pò di andare in ospedale...farò le analisi della tiroide e tenere la situazione sottocontrollo ma è corretto prendere la cp di isoptin quando mi viene la tachicard o devo andare in ospedale? e poi aspetto qualche ora o vado subito? grazie anticipatamente
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Conoscendo il tipo di tachicardia può anche assumere 1 cp di Isoptin e aspettare se passa. Alla sua età però sarebbe opportuno risolvere il problema con l’ablazione transcatetere.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare