22-12-2003

Salve, sono antonella ed ho 32 anni vorrei dopo 4

Salve, sono Antonella ed ho 32 anni vorrei dopo 4 anni di matrimonio aver un bambino. La mia situazione di salute è però particolare, come tante altre donne soffro di Emicrania con Aura (da ormai 22 anni) assumo le medicine prescritte: Imgran in spray al bisogno, Seglor come cura preventiva ed assumo una pillola a basso dosaggio Fedra che in modo concomitante hanno migliorato notevolmente la mia Qualità di vita anche lavorativa visto il numero di attachi piuttosto frequenti (1, 2 al mese, tutti i mesi). Mi rivolgo a voi per avere un consiglio su come affrontare una eventuale gravidanza che tanto desidero ma che allo stesso momento mi impaurisce. Ho letto da più parti che se possibile non andrebbero assunti farmaci e che in gravidanza può esservi un periodo di relativa assenza di crisi ma anche che esse potrebbero peggiorare. Nel mio caso senza copertura farmacologica la mia situazione di salute precipiterebbe interferendo con le normali attività quotidiane ed anche lavorativamente per me sarebbe un vero problema. Ringrazio sin da ora per una vostra eventuale risposta.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Il discorso delle terapie farmacologiche in gravidanza è molto complesso in quanto solo per pochi farmaci è sicuro che facciano male e, allo stesso modo, per pochi è sicuro che non siano realmente dannosi. Esistono molti per cui sono segnalati effetti, ma non è dimostrato che questi si siano verificati realmente per l’assunzione del farmaco o per altri motivi indipendenti. Ad ogni modo, se si hanno dubbi è preferibile evitarne l’assunzione nei primi tre mesi. Nel suo caso può intraprendere una gravidanza, ma, considerato il problema emicrania, dovrà essere seguita sia dal neurologo che dal ginecologo.
TAG: Malattie neurologiche | Neurologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!