Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Medici
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
L’ESPERTO RISPONDE

Salve, sono oramai molti anni che soffro di

Salve, sono oramai molti anni che soffro di tachicardia e extrasistoli, ho eseguito spesso esami cardiologici, sempre fortunatamente negativi a parte per una minima insufficienza mitralica. sono spesso stato rassicurato sulla salute del mio Cuore, ma questo ultimamente non basta più a controllare le tachicardie e le extrasistoli che sono sempre più fastidiose. Ho sentito menzionare l'uso del magnesio per controllare la tachicardia, lei cosa ne pensa? se dovessi iniziare una Terapia con betabloccanti, che una volta mi fu consigliata, con mezza pasticca di inderal al mattino, visto che la mia pressione è buona, 120/80, a quale controindicazioni andrei incontro? mi sarebbe vietato assumere bevande alcoliche? spero di avere da lei delle delucidazioni e dei consigli su come interrompere questa sintomatologia davvero molto fastidiosa e invalidante, grazie.
Risposta del medico
Paginemediche
Paginemediche
Per quanto riguarda la terapia farmacologica, in particolare con betabloccanti, è opportuno considerarla solo se la sintomatologia è realmente molto fastidiosa. Ipotensione ed eventualmente problemi della sfera sessuale sono possibili in soggetti sensibili. L’assunzione di bevande alcoliche è sempre sconsigliabile in chi ha problemi aritmici.
Risposto il: 26 Giugno 2006
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali