30-01-2006

Salve, sono un ragazzo di 24 anni, il 2 dicembre

Salve, sono un ragazzo di 24 anni, il 2 dicembre 2005 è iniziata per me una piccola ma intensa odissea, ho avuto una fortissima reazione allergica (alla polvere presumo) con gonfiore sulle labbra e sul collo, finito al pronto soccorso mi hanno somministrato via muscolo 4mg di Cortisone e una cura di circa una settimana con dosi a scalare sempre di cortisone e di antistaminici, per ragioni personali proprio in quella settimana purtroppo ho alloggiato a casa di un amico che evidentemente era molto impolverata ed ho continuato a star male, fortunatamente sono rientrato in Italia appena in tempo, sono andato dall'allergologo e che mi ha sottoposto a una cura di adrenergici da inalare e dopo poche settimane ho effettuati i Prick test cutanei (penso di chiamino così), in questo periodo però pur facendo attenzione a non venire a contatto con polvere avevo dei sintomi tipo difficoltà respiratorie e stranissimi formicolii su spalle e viso, ma la cosa che più mi preoccupava e mi preoccupa tutt'ora (sempre sotto cura con questi adrenergici per via inalatoria Tilade e Assieme) è che spesso ho una sensazione di grandissima secchezza della gola e come se la lingua si gonfiasse avverto che struscia contro le pareti in fondo alla gola e mi provoca conati. Il tutto ultimamente corredato dal rigonfiamento di alcuni Linfonodi sul collo, l'ultima volta una settimana fa mentre ero in piscina. Solo oggi, a distanza di quasi 10 giorni finalmente sono riuscito a farmi un'ecografia (ovviamente a pagamento, se no avrei dovuto aspettare mesi) e il medico ha riscontrato tutto quanto nella norma e 3 linfonodi reattivi di dimensione 15 mm (così li ha definiti). Premesso che per me è un periodo di enorme stress dovuto all'università ma soprattutto a questa storia che ormai va avanti da 2 mesi, cosa mi provoca questo rigonfiamento? Forse dovrei stare un pò meno in tensione? Devo preoccuparmi per i linfonodi o c'è una spiegazione nel decorso che v'ho illustrato? Posso tornare in piscina e fare sport oppure non è stato un caso che mi si è gonfiato durante l'attività fisica e quindi è meglio evitarla in questo periodo? Si calcoli anche che le analisi del Sangue sono pressochè perfette e l'unica cosa è che le Ige totali nell'intervallo regolare da 0 a 200 sono a 1412! A proposito, cosa vuol dire? Grazie
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
L’aumento delle IgE è in linea con quanto riferisce circa l’insorgere dell’allergia. Infatti le IgE sono le molecole che intervengono direttamente in questo fenomeno. Per quanto riguarda invece l’aumento dei linfonodi, per quanto è molto probabile che sia la conseguenza dell’episodio allergico occorsole, è necessario che consulti il suo medico curante le la necessario visita medica ed eventuai ulteriori approfondimenti.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!