24-03-2008

Salve, sono una donna di 39 anni, mamma di 3

Salve, sono una donna di 39 anni, mamma di 3 bellissimi bimbi di 12, 8 e 7 mesi. Fino a 1 mese fa, allattavo e andava tutto per il meglio. Improvvisamente, una notte sono stata molto male: avevo sudorazioni fredde, il cuore batteva all'impazzata e non avevo il battito regolare. Ho atteso qualche giorno e, visto che il disturbo non passava, mi sono recata al Pronto Soccorso per fare un ECG. Da questo si è visto che avevo numerosisime extrasistole e il cardiologo mi ha consigliato di smettere l'allattamento e prendere 2 compresse al giorno di AlmarYtm. Nel frattempo ho eseguito l'HOLTER e la RISONANZA con contrasto al cuore. Si è visto un prolasso della valvola mitrale con lieve/moderata insuff. valvolare. Io continuo a non stare bene. Mi date un consiglio?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Il prolasso della mitrale è una alterazione del tessuto connettivo della valvola, una sorta di degenerazione, che può essere congenita. Può dare aritmie, spesso extrasistoli ventricolari, che in genere si controllano bene con i betabloccanti. Si faccia rivalutare la situazione dal cardiologo per un più appropriato consiglio terapeutico.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!