Logo Paginemediche
L’ESPERTO RISPONDE

Salve, sono una mamma di tre figli, due nati

Salve, sono una mamma di tre figli, due nati volutamente, la terza è arrivata inaspettatamente dopo circa dieci anni dal secondo parto. Inizialmente per me è stato un ‘trauma’, perché avendo 42 anni pensavo che la mia famiglia fosse al completo. Comunque, superata la perplessità e i dubbi, sono passati i nove mesi ed è nata una bellissima bambina. Adesso sono molto felice ed è la piccola che con i suoi piccoli gesti mi da la forza anche nei momenti più difficili. Dopo tre mesi dal parto ho avuto una serie di problemi che ancora oggi (pur avendo consultato tantissimi medici e fatto tutti gli esami possibili) non mi danno nessun esito. Tutti dicono che clinicamente sono sana, ma continuo a sentirmi male. I primi sintomi che si sono verificati sono insufficienza respiratoria e una fortissima tachicardia che più volte mi ha costretto ad andare al pronto soccorso per poter far diminuire la frequenza cardiaca che in questi momenti sale fino a 190 pulsazioni. Ho fatto una serie di esami, ma il risultato è negativo in tutti. Più di una volta ho fatto l’holter, una volta nel 2005 con le seguenti conclusioni:RITMO SINUSALE la F.C. medica è stata di circa 78 bmp (variabilità tra 44 alle 01:31 e 135 alle 10:23, BATTITI ECTOPICI VENTRICOLARI 0,BATTITI ECTOPICI SOPRAVENTRICOLARI 1. NON RILEVETE ARITMIE IPOCINETICHE. TOTALE EPISODI ST 0. Quando ho ripetuto l’esame nel 2006 le conclusioni erano le stesse tranne BATTITI ECTOPICI SOPRAVENTRICOLARI 403,CON 6 EVENTI DI TRIGEMINISMO SOPRAVENTRICOALRI 6. Quando ho fatto l’ecocardiografia hanno riscontrato solo un’insufficienza valvolare mitralica minima polmonare e tricuspidalica lieve e un moderato incremento della pressione polmonare. Dopo alcuni mesi ho ripetuto nuovamente l’ecocardiografia con risultato che la pressione polmonare era rientrata nei valori normali. Siccome ancora accuso problemi di insufficienza respiratoria e tachicardia e mi hanno consigliato di sottopormi all’ ablazione. Infine volevo dirle che in seguito a questi episodi è venuto fuori che soffro di ipertensione e momentaneamente prendo due pillole al giorno. Nel salutarla in attesa di una risposta volevo chiederle cosa fare nel caso dovessero manifestarsi questi episodi e a cosa è dovuto questo problema, dato che tutti i medici mi dicono che non c’è nulla di preoccupante? Le porgo distinti saluti.
Risposta del medico
Paginemediche
Paginemediche
Cara signora mi sfugge il perché se tutti gli accertamenti sono risultati negativi le hanno consigliato l’ablazione. Tale intervento si effettua se si documentano episodi di tachicardia che potrebbero beneficiarsi di questa procedura. Penso che per il momento le abbiano suggerito dei farmaci per la pressione che regolano anche il battito del cuore quali i beta bloccanti. Se tale terapia non dovesse essere sufficiente sarà opportuno prendere in considerazione l’ablazione propostale.
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Malattie dell'apparato respiratorio
Prov. di Parma