salve,vorrei fare una domanda. ho 23 anni non bevo e non fumo, faccio sport regolarmente un paio di volte a settimana senza mai problemi. A riposo ho un battito regolare sui 60 avolte anche 55 al minuto.A setembre ho eseguito un eco, un ecg, un test da sforzo e un holter. Soffro però d'ansia, a volte infatti, se sono teso o nervoso mi capita di avere tachicardia o alcune extrasistole, a detta del medico sono benigne dato che i miei esami sono tutti negativi. Ho fatto controlli ematici e tiroidei, anche qui tutto a posto. Però vorrei sapere la natura di un malessere avuto ieri.Stavo mettendo le scarpette prima di una partita di calcetto, andavo di fretta e all'improvviso mi è presa un ansia diffusa, poi una volta in campo giocando tutto è passato e stavo bene, dopo circa un ora faccio il turno da portiere, stando fermo tra i pali mi arriva una forte agitazione tra petto e gola, come se avessi uno spavento, mi sentivo il cuore battere forte, sui 120 al minuto circa, ho ripreso poi a giocare in attacco e mi è passato, solo che a fine partita il mio pensiero andava sempre a quella brutta sensazione, che manco a farlo apposta mi è venuta in quell'isatnte, stavolta più forte, un ansia e una paura forte, il cuore che batteva forte ma regolare, un agitazione profusa così dalla paura mi sono messo a scappare forte verso a casa a piedi di corsa, durante il tragitto però stavo benissimo, giunto a casa stavo bene, solo che ero rimasto impaurito e poco dopo un altra crisi, ancra ansia, agitazione, un nodo in gola e cardiopalmo. Ho preso sunito le gocce di lexotan e un pò di acqua e tutto è passato.Ora Le chiedo se si è trattato di un attacco di panico dovuto alla mia ipocondria oppure potrebbe essere un problema serio del cuore o altri organi. Ho molta paura, sarà solo un effetto emotivo? Posso stare tranquillo? Bastano tutti gli esami fatti per stare sereno?Grazie milleCordiali saluti