Buonasera. Ho 27 anni e da quasi 5anni assumo Aripiprazolo (inizialmente da 30 mg) poi da agosto 2019 da 20 mg al dì. Il mio psichiatra sta cercando di togliermelo e ha iniziato a scalarlo prima da 15 mg e poi mi ha riferito che ogni 3 mesi continuerà a scalarlo (successivamente da 10 mg e poi 5 mg) fino a sospendermelo completamente. La mia curiosità è questa: è corretta questa riduzione del farmaco in queste tempistiche? Grazie a chi risponderà.