Egregio dottore, mio padre è stato sottoposto a cistectomia ed uriostomia radicale un anno e mezzo fa, a causa di un tumore della vescica infiltrante ora è portatore di bricker.Mi sono recata in dicembre dalla nefrologa in quanto è un soggetto con rene sx ipotrofico dalla nascita, che mi ha consigliato una dieta con poche proteine, abbiamo ripetuto le analisi tre giorni fa è il quadro è creatinemia 2,20 azotemia 69, CEA 4.81, ca 125 704. Ho fatto fare una tac senza mezzo e cranio, collo, torace, addome non rilevano segni di lesioni, dal' eco fatta ai reni invece risulta il destro dilatato. Ora farà un rx torace e rx addome. Il quadro clinico è laparocele inoperabile, blocco branca incompleto destro, discopatia lombare multipla, osteoporosi, spondilosi lombosacrale, deficit visus, reflusso gastroesofangeo, pancreatite pregressa, stenosi carotide interna dx sx del 30%,ipertensione arteriosa! arteriopatie obliterante arti inferiori! bronchite ostruttiva, occlusione intestinale dovuta ad intervento sbagliato con conseguente resezione parziale del tenue, insufficienza venosa cronica arto inf Dx, asma allergico, artrosi. Come potrà notare la mia paura è tanta, ma la metà dell'elenco è stata causa dei 5 interventi (4 sbagliati). Ora mi parlano di mettere uno stent, le chiedo di darmi lumi ero riuscita a farlo riprendere e ora dopo questa maledetta dieta stiamo ricadendo nel baratro. In attesa di riscontro la ringrazio anticipatamente.