Gentili medici , non è la prima volta che scrivo ma stavolta voglio essere più chiaro e spero qualcuno abbia la pazienza di leggere e suggerire un'azione potenzialmente risolutiva . Sono un ragazzo di 23 anni , studio e lavoro ; pratico attività fisica periodica a seconda della disponibilità ( body Building , escursionismo ) ma sono comunque attivo... Leggi di più grazie alla mia attività in protezione civile . Non ho mai avuto problemi di nessun genere se non un po' di ansia ( mai sfociata in alcun problema ) fino a circa 3 anni e mezzo fa . Mal di pancia , nausea e diarrea ; svariati controlli con diagnosi di colon irritabile . Allo stesso tempo per caso ho scoperto di avere calcoli alla colecisti e ho subito intervento di asportazione . Successivamente a questa diagnosi per alcuni mesi sono stato bene . All'improvviso nuovamente sintomi di colon irritabile . Nin accettavo quei sintomi perché non avevo mai avuto nessun problema , fino a quel momento ero una roccia . Altri controlli , farmaci ma nulla . Nell'estate di quell'anno( 2016) , un giorno mi sveglio con segni di debolezza , senso di sbandamento e fotofobia . Cominciano nuovi esami come emocromo completo , visita oculistica , rx cervicale , rx facciale , ecografia addominale , visita ORL, ECG e visita cardiologica . Tutto nella norma . Dopo una settimana e mezzo tutto torna alla normalità . Dopo diceva due mesi da questo evento un giorno mi sveglio con dolore e bruciore toracico a cui si aggiungono successivamente problemi di respirazione . Provvedo ad una rx toracica che evidenzia addensamenti fibrocalcifici . Effettuo tac . Tutto nella norma . Dopo due settimane la sintomatologia si risolve spontaneamente . Nel contempo concorso ancora con il colon irritabile che di tanto in tanto si presentava . Ho notato che in quell'anno , nel periodo inVERNALE , avevo spesso raffreddori o sintomi riconducibili ad esso come mal di testa , anomale percezione di freddo o caldo . Arriva il 2017 ed un giorno mi alzo con nausea , gonfiore , acidità e sintomi simili ad una indigestione . Penso non sia nulla ed invece ecco che quei sintomi non sono mai andato via . Ricomincio i controlli , due internisti che mi parlano di ansia . Emocromo , test celiachia , esame delle feci , gastroscopia ( valvola del cardias beante ) . Eseguo terapia con levopraid e pantorc da 20 che porta solo leggero sollievo durante l'assunzione . Inizio a convivere , se così si può dire , con questi disturbi gastrointestinali che mi proviamo molto a causa dei disagi provocati e soprattutto del fatto che ancora non accettavo la comparsa di tutto questo a me , che non avevo mai avuto nulla . In tutto questo contesto aumenta notevolmente l'attenzione rivolta al mio corpo ed a qualsiasi fastidio esso manifesto e ciò mi porta ad una perdurante ipocondria . Estate 2018 , mi sento anxora molto giù per questo disturbi presenti ormai da anni ma ecco che ricompare il dolore al torace . Durata una settimana circa . Dicembre 2018 , subito dopo una sinusite ecco tornare il dolore al torace . Stavolta ho desistito e mi sono detto che non aveva senso tornare dal medico poiché tutti i medici incontrati fino a quel momento mi avevano parlato di ansia . Passa un mese ed il dolore a momenti forte ed a momento meno , mi porta dal medico di famiglia . Mi prescrive analisi emocromo , ves , PCR , tas e fattore reumatoide . Tutto nella norma . Mi reco da un internista che mi parla ancora una volta di ansia . Quel giorno stesso i dolori toracici si spostano anche a gambe ,mani , piedi , spalle . A volte avverto formicolii e pulsazioni . Mi sento stanco . Inizio a non dormire la notte ed ecco che mi convinco di avere la sm. Mi reco dal neurologo . Visita ok . Mi prescrive lyrica , ed un'altro antidepressivo e mi parla di forte stress . Consiglia tac encefalo . Non assumo quei farmaci perché per le attività che svolgo non posso permettermelo. Non mi tranquillizzo . I dolori continuano . Mi rivolgo ad un'altro internista che mi prescrive una terapia con Bentelan+ dicloreum ( 3 punture ) e sei giorni di Brufen . Nessun miglioramento . Adesso i dolori maggiori sono alla testa , come se partissero da cervicale o mandibola . Poi dolore diffuso a gambe , anca , glutei , parte lombare , spalle e braccia, piedi e mani . Sono stanco e mi sento sbandato e confuso . Inoltre averti dolorabilità qualunque muscolo o osso che palpo . Considerando la mia storia clinica che è andata praticamente aggravandosi senza mai riscontrare nulla , può trattarsi di una sindrome fibromialgica che è emersa gradualmente ? Se si esiste realmente un modo per controllarla senza farmaci ? La mia vita si è capovolta . La realizzazione dei mia sogni è un dubbio continuo . Grazie a chiunque risponderà con professionalità e chiarezza ( conosco i limiti del consulto online ) .