02-11-2017

Sofferenza epatica

Buongiorno dottori, ho 43 anni 1.80cmx80kg da circa due mesi soffro a periodi alterni di grave senso di malessere e di spossatezza, febbricola serale 37.2, senso di calore alle mani, occhi pesanti e sempre lucidi, premetto che nell'estate 2014 ho contratto simultaneamente citomegalovirus e Hbv che mi hanno debilitato tantissimo, da allora soffro continuamente di disordini di tipo intestinale, reflusso gastrico meteorismo, periodi di diarrea, specialmente dopo i pasti alternati ad altri normali.

Lo scorso anno a seguito di una colica biliare mi è stato riscontrato un calcolo di 4mm dall'eco è risultato un fegato leggermente ingrossato senza apparenti lesioni. Sono uno sportivo anomalo pratico ciclismo circa 8000 km anno tuttavia fumo circa 8 sigarette al giorno e la sera solo alla sera bevo 2/3 bicchieri di vino e ahimè qualche limoncello. Ultimamente, anche a seguito del costante stress in cui vivo e per il quale talvolta uso aprazolam per ridurre gli attacchi di ansia mi sono sottoposto ad esami del sangue che mi destano molta preoccupazione. valori asteriscati: MCV 106 MCH 35 GAMMA GT 84 BILIRUBINA 1,4 PCR 2,40 (al prelievo avevo inizio di bronchite) COLESTEROLO 230 altri valori nei range TRIGLIDERIDI 120 AST 32 ALT 50 FERRITINA 220

Sono indici di sofferenza epatica? devo immediatamente smettere di bere anche solo un bicchiere di vino? Infine, non capisco perché ad esempio ieri ho pedalato 85 km con medie molto alte ed oggi mi sento uno straccio? Si potrebbe essere sviluppata qualche patologia autoimmune? Grazie di tutto per le vostre risposte.

Risposta di:
Prof. giorgio enrico gerunda
Specialista in Chirurgia dei trapianti e Chirurgia dell'apparato digerente
Risposta

Gentile signore come ha fatto ad infettarsi contemporaneamente di CMV e HBV? Ha avuto una epatite o ha scoperto di avere preso in passato l'infezione da HBV perchè ha gli anticorpi ? SE ha in fegato ingrossato vuol dire che ha un fegato grasso e la conferma viene dagli esami dai quali appare anche evidente che lei fa un uso eccessivo di alcolici. In presenza di una epatopatia virale non si devono usare nel modo più assoluto gli alcolici (vino, birra, limoncello ecc). Il calcolo alla cistifellea non desta rpeoccupazioni ma deve essere controllato ecograficamente per vedere se cresce. La stanche e la febbricola non sono un bel segno e quindi è opportuno che si faccia vedere da un epatologo per valutare la situazione nel suo complesso. Cordiali saluti gerunda

TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna