Egr. Dott., con la presente sono a chiedere un parere su un problema che mi sta assillando da qualche mese e di cui non capisco il significato: ho una bambina di 26 mesi e da qualche mese si comporta per me in una maniera incomprensibile, poichè non l'aveva mai fatto prima, anzi era fin troppo socievole: ogni volta che io o mia moglie ci fermiamo... Leggi di più per strada a parlare con qualcuno che conosciamo o estraneo (o viene qualcuno in casa a trovarci- ultimamente piange solo sentendo suonare il campanello di casa), la bambina comincia a piangere a dirotto, a scalciare, ad allontanarci dalla persona con cui parliamo e vuole essere presa in braccio e si calma solo quando la persona va via: sembra proprio essere in preda a quella che io chiamo, forse erroneamente una "crisi isterica". Mi potrebbe spiegare da cosa dipende questo comportamento e soprattutto quali sono i possibili rimedi da adottare ? Dietro questo comportamento si nasconde forse qualche problema piu' complesso, che magari merita una valutazione da parte di uno Specialista ? La ringrazio anticipatamente per l'aiuto che vorrà darmi e Le auguro buon lavoro !Piero Pappagallo