Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

12-10-2006

Sono stato sottoposto in questi giorni ad

Sono stato sottoposto in questi giorni ad ecocardiogramma transtoracico ed e' risultato: Ventricolo sinistro modicamente ipertrofico con normale cinesi parietale in condizioni di base. Dimensioni dell'atrio sinistro ai limiti superiori alla norma. Ectasia della radice aortica. Insufficienza mitralica di lieve-media entita'. Lieve rigurgito aortico. Sono gia' in cura da un precedente cardiologo con cardirene 75, plaunac 10, totalip 10 e pantecta 20, che mi ha consigliato di fare una coronarografia, mentre il cardiologo che mi ha fatto l'ultimo ecocardiogramma mi ha consigliato prima di fare un ecocardiogramma sotto sforzo. Le chiedo se invece tra i due non sarebbe meglio fare una cardio TAC che penso sia meno invasiva. Grazie
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Per diagnosticare un’eventuale patologia coronarica, il test di primo impiego è la prova da sforzo; non mi sembra che Lei lo abbia ancora eseguito e il motivo non è chiaro. Se si dovesse presumere una scarsa espressività del test nel Suo caso, potrebbe essere utile associarlo ad una metodica di immagine come la scintigrafia miocardica o l’ecocardiogramma da sforzo. Questi esami sono largamente diffusi e praticati in molte Strutture cardiologiche, mentre l’angioTAC lo è meno. La coronarografia potrebbe essere effettuata successivamente e solo se dovesse emergerne l’indicazione dopo i tests non invasivi.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!