Sono un iperteso di 54 anni, con ectasia dell'aorta in forma non ancora grave.Lo scorso 25 ottobre ho avuto un episodio di fibrillazione atriale (dopo circa 1/2 ora ero in cura al pronto soccorso) che mi è cessato dopo circa 20 ore forse per merito delle cure del pronto soccorso o forse perchè casualmente ho incontrato una persona che con... Leggi di più chiacchere divertenti mi ha fatto rilassare.Il cardiologo che già mi aveva in cura per l'ectasia dell'aorta mi ha prescritto 1/4 di TENORMIN 100mg, CARDIOASPIRIN a pranzo e NORVASC da 5mg la sera.Dai molti e accurati accertamenti fatti in regime di DAY HOSPITAL (tiroide ,holter pressorio e cardiaco ecc.) non è risultata nessuna probabile causa scatenante la F.A, anzi l'holter cardiaco non segnala problemi seri.Però, purtroppo il 17/6/2007 e il 7/8/2007 ho avuto di nuovo la F.A..A Giugno ero particolarmente stressato e a Luglio mi è iniziato mentre facevo un piccolo sforzo.In entrambi i casi ,pur essendomi recato prontamente al pronto soccorso, è stata necessaria la cardioversione elettrica.Il cardiologo che mi ha in cura mi ha lasciata la vecchia terapia sostituendo la cardioaspirina con il COUMADINE, mentre la cardiologa che mi ha fatto per due volte la cardioversione elettrica mi ha prescritto: CORDARONE 1 c. al giorno, APROVEL 300 al mattino, CARDIOASPIRIN a pranzo.Secondo voi quale delle due cure dovrei seguire?Ne avete una voi da propormi?Anticipatamente ringrazio e saluto cordialmente