25-11-2003

Sono un ragazzo di 28 anni e l'altro ieri mia

Sono un ragazzo di 28 anni e l'altro ieri mia madre si è recata in ospedale per fare degli accertamenti in quanto soffriva e soffre tuttora di giramenti di testa e vuoti. Da premettere che soffre di Tiroide e cefalea. E'stata ricoverata e dopo una serie di accertamenti tra cui analisi del Sangue, in cui le hanno trovato i valori delle transiminasi alti, le hanno fatto una rx torace, ed hanno notato delle macchie. Così l'hanno sottoposta ad una TAC e le hanno riscontrato un Linfonodo di circa 2 cm sotto l'ascella. Lei naturalmente è molto preoccupata, e adesso siamo in attesa di nuovi esami. Volevo solo sapere personalmente se c'è motivo di preoccupazione, e se questo linfonodo può dare origine ad un linfoma, o si tratta solo di una semplice infiammazione. La saluto e mille grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
E’ d’obbligo approfondire la natura delle “macchie” polmonari e del linfonodo ascellare, le cui dimensioni sono compatibili con un processo infiammatorio ma anche con uno di tipo proliferativo (es. un tumore). Nel caso di dubbio sulla natura del linfonodo può essere indicato un agoaspirato o una biopsia dello stesso.
TAG: Infezioni | Malattie infettive
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!