18-01-2006

Sono un ragazzo sportivo, faccio podismo con tanto

Sono un ragazzo sportivo, faccio podismo con tanto di maratone e gare varie. Vengo al quesito: facendo en ECG color doppler, mi viene riscontrato "una lieve Ectasia della radice aortica" valore 40 mm. bidimensionale. Premetto che sono iperteso da tre anni circa, e sono sotto cura con pasticche ipertensive (iperten). Ora la mia pressione è buona, sempre sotto controllo di un cardiologo. Chiedo: ci sono problemi se continuo nell'attività agonistica, o è meglio ridurre l'attività fisica? Curando bene l'ipertensione, è possibile ridurre l'ectasia dell'aorta? voglio dire, il valore di riferimento dell'Aorta può tornare ai valori normali? Ci potranno essere danni futuri o rischi eventuali? Grazie saluto distintamente.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
L’ectasia aortica, che appare lieve, va controllata periodicamente con l’eco, ma non costituisce un motivo di abbandono dell’attività fisica. La cura dell’ipertensione non dovrebbe influire sulla dilatazione aortica. Questa potrà dare problemi solo se mostrerà un progressivo incremento nel tempo.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!