30/09/2016

Il 1° ottobre 2016 è la Terza Giornata Mondiale dell'Orticaria

il 1 ottobre 2016 e la terza giornata mondiale dell orticaria
Redazione Paginemediche
Scritto da:
Redazione Paginemediche
L’orticaria è una patologia seria che colpisce improvvisamente e a volte senza alcun motivo apparente, provocando un profondo disagio in chi ne soffre. Per incoraggiare i pazienti a non arrendersi e tornare a sentirsi bene nelle propria pelle, tutte le attività digital della Terza Giornata Mondiale dell’Orticaria, che si svolgerà il prossimo 1° ottobre, saranno ispirate al messaggio Never Give Up (letteralmente, Non smettere di lottare).
 
L’obiettivo della Giornata a livello globale è quello di fare informazione su una patologia, l’orticaria cronica spontanea (CSU, Chronic Spontaneous Urticaria), ancora troppo sottovalutata. Proprio per questo motivo, in Italia Novartis, con il Patrocinio di FederASMA e ALLERGIE Onlus, prevede attività di sensibilizzazione attraverso i social network e il proprio sito lapelleconta.it.
 
In particolare, i canali Facebook e Instagram “La Pelle Conta” ospiteranno la campagna “Non smettere di lottare contro l’orticaria. Segui il tuo istinto e riprenditi la pelle che ti appartiene”, i cui protagonisti sono alcuni animali che “indossano” una pelle che non appartiene loro, ripresi nel momento in cui riescono a liberarsene. Una metafora della necessità che hanno i pazienti colpiti da orticaria cronica spontanea di riappropriarsi delle propria pelle per tornare ad essere se stessi e condurre una vita serena, liberandosi dai sintomi, grazie ad un’adeguata gestione della malattia e ad un trattamento corretto.
 
Nell’ambito della Giornata Mondiale dell’Orticaria, FederASMA e ALLERGIE Onlus organizza due appuntamenti, uno a Milano e uno a Roma. Nel capoluogo lombardo, il primo ottobre si terrà l’iniziativa “ALLERgiocando” – Respirando salute nel parco…di Milano. L’evento è organizzato presso i Giardini Indro Montanelli dalle associazioni BAM! Bimbi Allergici a Milano Onlus e RespiriAmoMisurina Onlus, con il Patrocinio del Comune di Milano e la collaborazione dell’Accademia “D” di Danza.
 
Nel corso della mattina si terranno attività informative, spirometrie gratuite, dimostrazione di come si pratica una rianimazione cardiopolmonare pediatrica e saranno dispensati consigli per attuare le corrette tecniche di disostruzione. Nel pomeriggio, dalle ore 14.00 alle ore 18.30, spazio a lezioni propedeutiche alla danza moderna e all’hip hop per bambini di età compresa tra i 6 e i 15 anni. Il tutto all’insegna della prevenzione e dello sport.

Nella Capitale, invece, lunedì 3 ottobre, dalle ore 10.00 alle ore 13.00, presso l’atrio principale dell’Istituto Dermatologico San Gallicano - IFO, FederAsma e Allergie e l’Associazione ALAMA con il Professor Antonio Cristaudo, Responsabile Dermatologia Allergologica ISG, saranno presenti per rispondere ai quesiti dei pazienti. Ospite d’eccezione l’attore Gigi Miseferi.
 
FederASMA e ALLERGIE Onlus è comunque operativa in tutta Italia: a partire dal 3 ottobre alcune delle associazioni aderenti alla Federazione distribuiranno materiale informativo sulla patologia nei centri specializzati. Tutte le persone interessate possono avere maggiori informazioni all’indirizzo mail numeroverde@federasmaeallergie.org.
 
“L’orticaria cronica spontanea – afferma il Professor Eustachio Nettis del Centro di Riferimento Regionale per le Malattie Allergiche e Immunologiche dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Bari – ha un impatto notevole sulla qualità di vita delle persone che ne soffrono. Le macchie rilevate presenti sulla pelle e il prurito intenso accompagnano la vita di tutti i giorni, come sensazioni di disagio e imbarazzo. Questi pazienti non conoscono la causa dei propri sintomi e tutto questo causa una forte frustrazione. Inoltre, i pazienti affetti da orticaria cronica spontanea sono più soggetti a crisi depressive, soffrono spesso di ansia e di insonnia; tutto questo influenza la loro capacità di concentrazione e il rendimento lavorativo.”

“Negli ultimi anni – conclude il Professor Nettis -, la ricerca scientifica ha fatto eccezionali progressi permettendo alla maggior parte di questi pazienti di ridurre o risolvere anche in breve tempo tutti i sintomi, migliorando, in tal modo, in maniera significativa, la loro qualità di vita.”
 
Per ribadire che l’orticaria non è solo una patologia cutanea verrà diffuso anche su Facebook un video dal titolo “L’orticaria non è solo una questione di pelle”, che racconta le principali difficoltà che devono affrontare ogni giorno quanti sono affetti da Orticaria Cronica Spontanea: dai pomfi al prurito, fino all’insonnia e alle sensazioni di disagio e imbarazzo. Altre utili informazioni sono presenti sul sito della Federazione delle Associazioni di pazienti.


Per approfondire guarda anche: “Orticaria“
 

Leggi anche:
I disturbi della sfera emotiva e la psoriasi sarebbero legati a doppio filo.
TAG: Dermatologia e venereologia | Eventi salute | Allergie | Pelle
Redazione Paginemediche
Scritto da:
Redazione Paginemediche