21-03-2008

Sono una mamma di 36 anni a cui è stato per caso

sono una mamma di 36 anni a cui è stato per caso scoperto un'aneurisma del setto interatriale con moderato shunt , mi è stato detto che potrebbe essere ereditario : ho due bambini ( maschietti) di quattro e due anni e avrei due domande da sottoporle : questo tipo di difetto lo si scopre con screening alla nascita o non è ancora evidente e occorre aspettare? occorre secondo lei, solo a livello diagnostico, effettuare qualche accertamento sui bambini ( sono tanto piccoli! ) o comunque è meglio aspettare
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Gentile Signora, mi limito a rispondere alle domande che mi pone, senza entrare nel merito della condizione da cui è affetta, che a quanto mi pare di capire comunque nel suo caso non appare di entità tale da richiedere provvedimenti particolari. La pervietà della fossa ovalis (in associazione o non ad aneurisma del setto interatriale) è presente non solo dalla nascita, ma addirittura “fisiologicamente” durante la vita fetale; ovviamente per documentarlo va eseguito un ecocardiogramma, che è inutile eseguire di routine in un neonato se non esiste un sospetto di cardiopatia significativa (e la pervietà della fossa ovalis non va considerata tale). Aggiungo che tale condizione è presente nel 20 % delle persone, ed è una condizione di norma priva di significato clinico. Solo in casi particolari diventa necessario prendere qualche provvedimento (argomento su cui non mi addentro in quanto ancora materia di dibattito per la comunità scientifica internazionale). Riguardo la seconda domanda che mi pone, senza alcuna fretta, faccia pure un controllo ai suoi bimbi, ma si tratta soprattutto di uno scrupolo.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!