Gentilissimi, sono un ragazzo di 43 anni, che fino ad un mese fa non ha mai avuto alcun problema di salute, peso nella norma (61 kg. Ca) e altezza di 160 cm. Svolgo da oltre 17 anni il lavoro di Project Manager, di sicuro stressante, e conducevo una regolare attività fisica. Ho una moglie e due figli di 12 e 10 anni. Lo scorso 03/07 fino a tutto giorno 08 sono stato ricoverato dopo aver avvertito e sottovalutato per circa una decina di giorni dolori agli arti inferiori, alquanto fastidiosi e tali da causarmi difficoltà anche nel vestirmi. Successivamente alle dimissioni, per una rabdomiolisi in accertamento e orticaria, ho seguito alla lettera la terapia prescritta assumendo 16 mg/die di Medrol ed un antistaminico? (Desloratadina Teva)?, oltre a bere quanto più possibile, con buoni risultati. Salvo l'affaticamento in caso di camminate o salita di scale non ho accusato ulteriori fastidi a parte i rash cutanei su ginocchia e mani che successivamente alla dimissione si sono accentuati.Appena modificata la posologia, dopo 6 giorni, da 16mg/die a 8 mg/die (circa 6 giorni fa) ho cominciato ad avvertire in aggiunta agli altri disturbi (stanchezza, affaticamento e rash), pesantezza agli arti superiori che inevitabilmente mi provocano fastidio in quanto riesco a scrivere con difficoltà al PC, che uso per lavoro, e quindi a essere poco produttivo. Attualmente anche su indirizzo dei medici di reparto (medicina di urgenza) e del dermatologo sto continuando ad assumere un'intera capsula di medrol. Il dermatologo dice che i rash cutanei sono molto simili alla papule di Gottron ma non può garantire sulla cosa, spingendo a seguire la terapia suggerita in vista di miglioramenti da analizzare a seguito dei risultati di specifici esami da fare tra qualche gg. Ho anche fatto esami per epatite e marker virali di cui attendo a breve risultati. Cpk e mioglobina sono ancora alti, rispettivamente attorno a 1912 (contro 28.000 in fase di acuto) e 620, ckmb 69, Ast 68, Alt 79, Ves nella norma, ldh 713, globuli bianchi e neutrofili leggermente più alti del valore massimo. Il resto dei valori al momento è ok.Il risultato dell'elettromiografia fatta in fase di acuto è negativo, cuore, fegato, reni e pancreas a seguito di ecografie non risultano affetti da alcun segno. La sola cosa che mi sta distruggendo sono il senso di stanchezza anche muovendo una decina di passi e le eruzioni cutanee che mi hanno invaso cosce, braccia, avambracci e ascelle che non vogliono saperne di regredire. Gradirei ricevere un vostro parere e comprendere se a vostro avviso sono indispensabili altri esami per giungere ad una diagnosi puntuale e rettificare o integrare la terapia suggerita dai medici incontrati. Cordiali saluti.