Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

16-02-2004

Sospetta epatite c

Buongiorno la settimana scorsa ho avuto coliche renali e facendo esami sono stati scoperti Calcoli renali (2) al Rene dx e (1) al rene sx. Da questi esami mi stato detto che anno un sospetto di Epatite c. Vorrei sapere come si avvertire la malattia, i sintomi, da cosa e causata, come si cura e da quali valori medici si riscontra la malattia! In attesa di un Vostro riscontro porgo distinti saluti
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
L’epatite C, nella maggior parte dei casi, decorre asintomatica, pertanto viene spesso detta “malattia subdola”. E’ causata da un piccolo germe, un virus appunto, costituito da materiale genetico ad RNA, che è stato chiamato virus C, in quanto precedentemente erano stati scoperti altri 2 virus patitici, a cui era stato dato il nome “A” e “B”. Esso si trasmette esclusivamente attraverso il sangue mediante contatto diretto (emotrasfusioni, punture con agnhi o strumenti appuntiti infetti, etc.). Il suo contatto con un organismo ne determina una infiammazione acuta del fegato, che, nella maggioranza dei casi, non si risolve spontaneamente, ma cronicizza determinando, quindi, un problema epatico la cui entità è estremamente variabile, da forme pressocchè normali (portatori asintomatici) ad epatiti croniche attive severe ed in progressiva evoluzione verso la cirrosi epatica, con il rischio di sviluppo di epatocarcinoma. Il test di laboratorio che può mettere in guardia il medico per sospettare una tale forma è dato dalle aminotransferasi, ed in particolare dalla ALT. Anche modesti incrementi di tali test rendono necessaria l’effettuazione del test di screening per questa malattia, cioè l’anti-HCV. Se quest’ultimo risultasse positivo, allora va fatto il test che conferma la presenza di virus C nel sangue, rappresentato da HCV-RNA sierico di tipo qualitativo.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!