28-03-2006

Sportivo, non fumatore, 175x72, dopo 4 crisi in

Sportivo, non fumatore, 175x72, dopo 4 crisi in tre mesi di flutter e Fibrillazione atriale parossistica risolte farmacologicamente in PS, mi sono fatto ablare di flutter nel giugno 99. Un anno con Ritmonorm e poi basta. Il 1° gennaio 2005, dopo una notte un po' "brava", grossa crisi di flutter e FA risolta dopo 12 ore con cardioversione elettrica. Da allora Almarytm 100+100, Sotalex 1/2+1/2 cp, Aprovel 1cp, Cardioaspirina. Senza apparenti effetti collaterali. Ecocardio, Holter e test da sforzo nella norma. Mi è stata proposta ablazione Atrio sinistro che ho rimandato sine die. Le domande sono: 1- E' opportuno insistere con questa terapia? 2- Quando e quali EFFETTI COLLATERALI irreversibili posso aspettarmi? 3- Cosa pensate della pratica "pill in the pocket"? 4- "Quant'é" una dose da carico di Almarytm? Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Credo che l’insieme delle delle Sue domande possa trovare risposta semplicemente nel fatto che se Lei è affetto da una patologia scatenante le crisi (Iperteso?) curando quest’ultima non dovrebbe avere più problemi.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare