Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

27-11-2018

Stenosi Intestinale

Salve, mio padre , quasi ottantenne, a seguito di qualche problemino intestinale ha deciso di eseguire una colonnoscopia. Premetto che nella sua vità ha avuto un tumore alla prostata curato con laser e radioterapia, e un tumore allo stomaco con il quale si è procesuto all 'esportazione di 2/3 dello stomaco. Cercherò di essere più chiaro possibile, la colonnoscopia si è fermata a 8-9 cm di profondità a causa di una stenosi, è stato asportato del tessuto ed è stata eseguito il clisma opaco, una risonanza magnetica con e senza contrasto e l'esame istologico sul tessuto. I risultati sono i seguenti. Clisma:"al clisma regolare la progressione della colonna opaca diviene difficoltosa, per la presenza a livello della giunzione tra sigma e retto di un tratto costantemente stenotico. Al doppio contrasto non si apprezzano ulteriotri alterazioni di tipo vegetante, stenosante ovvero infiltrante in atto. RM: Presenza al tratto distale del sigme e dino alla giunzione con il retto, di un tratto caratterizzato da ispessimento parietale e stenosi del lume viscerale senza alterazioni della intensità di segnale dei tessuti circostanti ad eccezione di una minuta falda liquida. Esame istologico: Polipo iperpriastico con aspetti infiammatori. Ora , il dottore della colonnoscopia era titutabante essendo il tessuto prelevato giù e non sapendo cosa ci sia dietro. Vorrei sapere quale possa essere la diagnosi e che rischio di tumore ci sia . Grazie e bUona giornata
Risposta di:
Dr. Marcello Picchio
Specialista in Chirurgia dell'apparato digerente e Chirurgia generale
Risposta
In considerazione del quadro clinico e del dato anamnestico del trattamento radioterapico, propendo per una stendi benigna.
TAG: Gastroenterologia | Oncologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!