Gentile dottore, ho 55 anni, operato di TURP da 3 anni, sia prima che dopo l’intervento, sebbene il getto sia cambiato spesso in meglio, mi è rimasto un disturbo che mi porta ad urinare anche 20 volte al giorno; in particolare vi sono alcuni momenti, di solito la mattina, in cui lo stimolo diventa molto forte con intervalli di 20 minuti.Dalla ecografia risultava che lo spessore della vescica è aumentato. Cerco di limitare l’assunzione di bevande in vicinanza di eventi che renderebbero problematico andare continuamente in bagno, tuttavia a volte questo diventa inevitabile con conseguenza sulla vita sociale. Quando lo stimolo è gestibile, è suggeribile trattenere oppure è meglio svuotare ogni volta che uno stimolo più o meno forte si manifesta? È possibile fare qualcosa per migliorare questa situazione? Grazie saluti