Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

19-02-2013

terapia dell'incontinenza urinaria

Buongiorno, ritengo che questa sezione in cui ci date la possibilità di fare domande sui nostri problemi sia davvero un splendida idea. Ho sempre provato vergogna per la mia incontinenza, ma grazie a questo sito ho capito che la patologia è più frequente di quanto credessi e mi sento sicuramente meno sola ad affrontarlo. Le volevo chiedere se esistono delle medicine che mi possono aiutare a guarire o se devo seguire altre terapie. Grazie tante e ancora complimenti.
Risposta di:
Dr. Giovanni A. Tommaselli
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Risposta
Per prima cosa bisogna capire di che tipo di incontinenza lei soffra. In ogni caso il primo approccio è la riabilitazione (fisioterapia) del pavimento pelvico. Se questa si rivela insufficiente o inefficace, in caso di incontinenza da sforzo (perdite di urina quando fa sforzi fisici quali tossire, starnutire, ridere, ecc.) la terapia riconosciuta è chirurgica. Presso il nostro dipartimento, ma solo lì, stiamo sperimentando un dispositivo non chirurgico per questo tipo di incontinenza. Se invece la sua è un'incontinenza da urgenza (perdite di urine in corrispondenza o subito dopo uno stimiolo imperioso di urinare senza riuscire ad arrivare in bagno) esistono dei farmaci da assumere che sono sintomatici, ovvero funzionano finchè li si assume. Si rivolga ad un uroginecologo per ricevere una diagnosi e dei consigli terapeutici.
TAG: Ginecologia e ostetricia | Salute femminile | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!